fbpx

Pizzetta bianca: uno dei miti della cucina italiana

31
Ott
2018
pizzetta bianca

Spesso confusa con la focaccia o con la schiacciata, la pizzetta bianca è una specialità che spopola a Roma ed è un prodotto differente rispetto agli altri. Anche se gli ingredienti sono praticamente gli stessi, ci sono differenze radicali per quanto riguarda la ricetta e la lavorazione, che danno vita a un prodotto finale molto diverso.

Pizza bianca: veloce e buonissima

Alcuni piatti sono il frutto di fantasia, creatività oppure fortuita intuizione, ma altri sono speciali perché nascono per caso, proprio come è capitato alla pizzetta bianca romana!

Ad oggi annoverato tra i piatti forti della tradizione culinaria capitolina, questo prodotto sembra essere stato “creato” in maniera piuttosto casuale. Si dice, infatti, che l’esigenza dei fornai di constatare la temperatura del forno dove cuocere il pane abbia permesso di sviluppare un ingegnoso stratagemma, quello di usare un piccolo pezzo di impasto che è poi diventato proprio quello della pizza bianca!

Dopo varie migliorie, il prodotto si presenta oggi con una superficie morbida in delizioso contrasto con la base croccante, caratteristiche che rendono questa preparazione davvero unica! Regina dello street food romano, viene spesso farcita con la mortadella che, come si dice a Roma, è “’a morte sua”!

Pizza bianca gusti

Sebbene la pizzetta bianca sia deliziosa nella sua versione “classica”, esistono delle varianti che la rendono ancora più golosa. In genere, viene arricchita da un pizzico di rosmarino e da grani di sale grosso in superficie, ma c’è qualche fornaio che si spinge anche oltre.

Generalmente, i gusti più diffusi oltre a quello tradizionale sono la variante con la cipolla e quella con i pomodorini. Il procedimento di preparazione è il medesimo, così come la consistenza, le uniche differenze si vedono solo in superficie e al palato! La cipolla bianca aggiunge un gusto più saporito, mentre i pomodorini regalano colore e dolcezza.

Pizza bianca farcita

Quando i fornai romani “inventarono” la pizzetta bianca, di certo non potevano immaginare che questo alimento sarebbe diventato così importante nella tradizione culinaria della Capitale! Sapevi che è stata addirittura avviata l’istanza di riconoscimento della denominazione IGP (Identificazione Geografica Protetta)?

I romani sostengono che, come abbiamo già accennato, la mortadella abbinata alla pizza bianca è “‘a morte sua”, ma esistono anche altre farciture ugualmente apprezzate da cittadini e turisti. Nell’antica Roma, la pizza bianca era gustata con fichi schiacciati in superficie, in seguito, si affermarono altre farciture che comprendono la cicoria, la ricotta o il formaggio. Qual è la tua preferita?

Pizza bianca senza lievito (pane senza lievito e senza sale)

La pizzetta bianca senza lievito è una ricetta veloce e golosa, adatta non solo a chi è intollerante al lievito, ma soprattutto a chi non vuole aspettare i lunghi tempi di lievitazione. Può essere l’ideale per un’occasione non programmata, nel caso in cui arrivino ospiti inattesi  e si vuole preparare una cena squisita in poco tempo. La preparazione della pizza bianca senza lievito è molto facile e dà vita ad un prodotto leggero e facilmente digeribile.

Bastano solo farina 00, acqua, sale e olio extravergine d’oliva, eventualmente sarà poi possibile farcirla con gli ingredienti preferiti, come affettati, formaggi oppure verdure.